0
Your shopping cart is empty!

La lana di cammello  

Rate this item
(0 votes)
Written by Venerdì, 26 Ottobre 2018 08:31;
Published in News;

Le caratteristiche benefiche della lana di cammello sono note fin dall’antichità. In passato, infatti, veniva usata per alleviare i dolori causati dall’artrite, reumatismi e da nevralgie, applicandola direttamente sulle zone doloranti.

La lana di cammello possiede qualità termiche simili a quelle della lana di pecora; è elastica e molto traspirante, inoltre ha una grande capacità di assorbire l’umidità del corpo. È leggera e morbida e aiuta a mantenere costante la temperatura corporea. Aiuta contro il surriscaldamento ed è anallergica.

Rispetto alla lana vergine il pelo di cammello è più morbido e avvolgente. Assorbe più umidità ed è più fresco d’estate e più caldo d’inverno.

Oggi questa fibra naturale è comparata alle lane naturali più pregiate e viene utilizzata come materiale di lusso per la creazione di cappotti da uomo o da donna, giacche e blazer, gonne, calze, maglioni, guanti, sciarpe, stole ed altri indumenti.

 

Non si tosa, si pettina!

La lana è ricavata da cammelli e dromedari pettinando l'animale tra fine primavera e inizio estate, ossia nel periodo in cui perde naturalmente il pelo. Al contrario di quanto si pensi l’animale non viene tosato.

I peli che cadono vengono rigorosamente raccolti a mano, secondo tradizione.

 

La produzione

La produzione di pelo di cammello necessita di diverse fasi:

- la raccolta tramite spazzolatura dell’animale;

- lo smistamento che prevede la rimozione a mano dei peli più grezzi, e il lavaggio per rimuovere lo sporco e qualunque altra sostanza ammucchiata durante il processo di raccolta.

- la suddivisione e la separazione in base a determinate caratteristiche;

- il lavaggio;

- la de-giarratura che consente, invece, di eliminare le sostanze vegetali, i peli più grezzi e predisporre la fibra alla filatura e alla tessitura o la lavorazione a maglia.

- la filatura

- la tessitura o lavorazione a maglia.

Il pelo naturalmente espulso dagli animali viene solo raccolto, selezionato e lavorato in modo biologico, rimanendo assolutamente allo stato naturale.

 

 

Curiosità

Le proprietà termostatiche del suo pelo permettono al cammello di proteggersi dal freddo, dalle tormente di neve in alta montagna e dal caldo arido del deserto. I cammelli, infatti, vivono in aree desertiche o montane rimanendo esposti a grandi sbalzi di temperatura. Per questo il loro pelo presenta eccellenti doti termoregolanti sia per il caldo che per il freddo.

Inoltre è idrorepellente, rendendolo adatto alla produzione di cappotti di lusso.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

Newsletter

Ultimi articoli

I vostri commenti